Il logo e l'identità del branding - Archetipi

Meglio un sito statico o un sito dinamico? Diffidate delle soluzioni facili

È meglio avere un sito statico o un sito dinamico? Questa è una domanda che i clienti si pongono spesso e la risposta è semplice: dipende.

Dipende dalle esigenze specifiche del cliente stesso.

Che cos’è un sito statico?

Un sito statico (detto anche sito vetrina) è un sito i cui contenuti rimangono fissi. O meglio, possono essere modificati, ma solo agendo direttamente sul codice delle singole pagine. È chiaro dunque che i contenuti devono essere modificati dal web master o da chi, comunque, ha le conoscenze tecniche per farlo. Sono siti ideali per professionisti, aziende e privati alla ricerca di una soluzione semplice ed economica per creare la propria finestra sul web. Sono come la vetrina di un negozio, aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Grazie ad un sito statico, l’azienda ha la possibilità di presentare i suoi prodotti, trovare nuovi clienti, instaurare rapporti commerciali. Si tratta di siti ottimali per la consultazione, ma non consentono particolari interazioni tra l’utente finale e le varie pagine. Hanno il vantaggio di caricarsi rapidamente. E la cosa non è trascurabile, visto che molti utenti vanno di fretta e non sono disposti ad aspettare l’apertura di un sito lento. Sono siti ben indicizzati dai motori di ricerca. Questo significa che, se ben fatti, ossia se ricchi di contenuti e informazioni di qualità e sapientemente curati in termini di parole chiave (ottimizzazione SEO), possono collocarsi molto bene nei risultati dei motori di ricerca.

Sito statico o sito dinamico - Codice

Che cos’è un sito dinamico?

Chiariamo subito che la dinamicità di un sito non ha assolutamente nulla a che vedere con gli oggetti in movimento all’interno del sito stesso. Questa è infatti una questione puramente grafica e immagini in movimento possono essere inserite anche nei siti statici.

I siti dinamici, più complessi da realizzare dal punto di

LEGGI TUTTO